Traduci

Tensione nei cieli, caccia cinesi intercettano aereo Usa

cms_6300/Caccia_due_fg.jpgTensioni nei cieli della Cina. Due caccia di Pechino hanno intercettato “in modo non professionale” un aereo statunitense che era impegnato nella rilevazione delle radiazioni sul mare della Cina orientale. Secondo quanto detto alla Cnn dal portavoce dell’Aeronautica americana, il colonnello Lori Hodge, due SU-30 si sono avvicinati fino a 45 metri dal WC-135 americano, usato nella rilevazione di elementi per provare possibili test nucleari nordcoreani. “Stiamo ancora indagando sull’incidente – ha reso noto il colonnello, citato dalla Cnn -. In base alle informazioni iniziali del nostro equipaggio, l’intercettazione non è stata professionale. La questione sarà affrontata con la Cina attraverso gli appropriati canali militari e diplomatici”.

Wikileaks, chiusa indagine su Assange per stupro

cms_6300/assange.jpgLa procura svedese ha annunciato la chiusura dell’indagine per stupro contro il fondatore di Wikileaks, Julian Assange.Il capo della procura pubblica, Marianne Ny, ha deciso di portare a conclusione l’inchiesta avviata nel 2010, ha reso noto la procura svedese in un comunicato. Assange ha sempre respinto l’accusa e il suo difensore svedese Per E Samuelson aveva avanzato una richiesta all’inizio di maggio per la revoca del mandato di cattura a suo carico. I procuratori svedesi hanno ora abrogato il mandato di arresto.Il fondatore di Wikileaks verrà comunque arrestato se lascerà la sede diplomatica dell’Ecuador a Londra. A chiarirlo è stata Scotland Yard, dopo l’annuncio della procura svedese. La Metropolitan Police ha chiarito che gli ufficiali di polizia sono ancora “obbligati ad eseguire” un ordine di arresto pregresso malgrado l’annuncio della procura svedese che ha chiuso l’indagine preliminare per stupro e abrogato il mandato di cattura ad essa legato.

Grecia, a banche case lusso e negozi: la nuova ricetta taglia-npl

cms_6300/grecia_bandiere.jpgIn Grecia le banche si preparano a rastrellare a man bassa immobili di pregio. Palazzi signorili, centri commerciali, appartamenti di lusso di un paese dilaniato dalla crisi economica e alle prese con il piano di salvataggio Ue, verranno inesorabilmente rilevati dagli istituti di credito che li avevano a garanzia di prestiti poi rivelatisi insolventi. Un ingresso a gamba tesa nel real estate sulla base di un modello già adottato a Cipro, altro paese messo in ginocchio dalla lunga crisi dell’euro. Secondo quanto riporta il sito del quotidiano ellenico EKathimerini, le banche avrebbero già selezionato 10mila proprietà delle quali diventerebbero proprietarie o con il consenso del debitore stesso o, in assenza di questo, con procedure unilaterali.Ma il bacino potenziale di immobili da rilevare è ben più ampio in quanto sono circa 500mila le case, i terreni, i centri commerciali e i siti industriali che figurano a garanzia di npl da rivendere o da far fruttare. Lo stesso modello è stato adottato anche in Spagna e Irlanda, paesi sottoposti rispettivamente di un piano Ue di ristrutturazione bancaria e di salvataggio sovrano. Cepal, il consorzio formato da Alpha Bank e Lindorff potrebbe essere il primo gruppo ad implementare questo piano.

Autore:

Data:

20 Maggio 2017