Traduci

The Telfar’s “simplexity” at Pitti Immagine Uomo n°97 Special Project

cms_14687/0.jpg

The revolutionary unisex brand TELFAR will be the Special Project of Pitti Uomo no. 97 (Florence, 7-10 January 2020). Telfar Clemens – who founded the brand in 2005 in New York – will bring his concept of fluid and ‘simplex’ (simple + complex) fashion to Florence with a special event.

cms_14687/1.jpg
“Telfar Clemens is one of the most interesting figures on the contemporary scene – says Lapo Cianchi, Director of Communication & Special Events at Pitti Immagine – For fifteen years, he has been promoting with tenacity an idea of inclusive and accessible fashion and business, with a project in which there is an unexpected blending of aesthetics, art, genre identity and functionality. We are happy to offer him the opportunity to present himself to the Pitti Uomo community, and I am sure that the event in Florence will provide further meaning to a message that is already strong and vibrant”.

cms_14687/2.jpeg
“We are honored to be invited to show at Pitti Uomo – says the founder Telfar Clemens – where the deep sense of history and continuity sets the scene perfectly for something entirely new”. The date and location of the event will be announced over the next few weeks.

cms_14687/3.jpg
Telfar Clemens was born in Queens, New York, to Liberian parents. He spent part of his childhood in Liberia and later moved back with his family to the United States. He began making his own clothes in high school because he couldn’t find clothes addressed to him in stores.

cms_14687/4.jpeg

In 2003 he began to create his own collection of deconstructed and reconstructed garments which he sold in the Lower East Side and Soho boutiques in New York City. In 2005 he launched his own 100% unisex fashion label entitled ‘TELFAR’ showing in downtown galleries and clubs. Before the fashion world caught on Telfar showed in museums around the world including the Guggenheim and New Museum, NY; ICA and Serpentine, London; and a 10 years retrospective at the IXth Berlin Biennale for Contemporary Art.

cms_14687/5.jpg

In 2017, Telfar won the CFDA / Vogue Fashion Fund award. His hit bag is nearly ubiquitous in certain circles and his clothes are sold internationally at stores like Galleries Lafayette and Dover Street Market.

cms_14687/6.jpg

He has collaborated with brands like Converse and the fast-food chain White Castle, for which he has created unisex uniforms and a capsule in which all proceeds were used to pay bail for young people held at Rikers Island prison, NY. Telfar’s collection incorporates unisex designs with the principles of comfortable sportswear and “simplexity.” Presented in partnership with Slam Jam.

cms_14687/italfahne.jpgLa “simplexity” di Telfar al Pitti Immagine Uomo Progetto Speciale n°97

Una nuova idea rivoluzionaria di moda inclusiva e accessibile

Il rivoluzionario brand unisex TELFAR sarà lo Special Project di Pitti Uomo n. 97 (Firenze, 7-10 gennaio 2020). Telfar Clemens – che ha fondato il brand nel 2005 a New York – porterà il suo concetto di moda fluida, ’simplex’ (simple + complex) a Firenze con un evento speciale.

“Telfar Clemens è una delle figure più interessanti della scena della contemporanea – dice Lapo Cianchi, direttore comunicazione & eventi speciali di Pitti Immagine – da quindici anni promuove con tenacia un’idea di moda e di business inclusiva e accessibile, con un progetto in cui si fondono in modo inaspettato estetica, arte, identità di genere e funzionalità. Siamo felici di offrirgli l’opportunità di presentarsi alla platea di Pitti Uomo, e sono certo che l’evento di Firenze aggiungerà ulteriori significati a un messaggio già forte e coinvolgente”.

“Siamo onorati dell’invito a sfilare a Pitti Uomo – dice il fondatore Telfar Clemens – dove il senso profondo della storia e della sua continuità sono lo sfondo perfetto per qualcosa di totalmente nuovo”.

Data e location dell’evento saranno annunciate nelle prossime settimane.

Telfar Clemens è nato nel Queens, a New York, da genitori liberiani. Trascorre parte dell’infanzia in Liberia e successivamente torna con la famiglia negli Stati Uniti. Inizia a creare abiti per sé mentre frequenta le scuole superiori, perché non riesce a trovarne di adatti alle sue esigenze nei negozi. Nel 2003 dà vita alla sua prima collezione rielaborando abiti vintage, che vende nelle boutique del Lower East Side e di Soho a New York. Nel 2005 lancia il suo brand 100% unisex TELFAR, che presenta in gallerie e club della città. Prima di essere scoperto dal mondo della moda, Telfar espone le sue creazioni in musei di tutto il mondo, tra cui il Guggenheim e il New Museum a New York, ICA e Serpentine a Londra, e una retrospettiva dedicata ai suoi primi 10 anni è presentata alla IX Biennale di Arte Contemporanea di Berlino.

Nel 2017, Telfar vince il premio CFDA / Vogue Fashion Fund Award. La sua hit bag è quasi onnipresente in alcuni ambienti, e i suoi abiti sono venduti a livello internazionale in negozi come le Gallerie Lafayette e Dover Street Market. Ha collaborato con marchi come Converse e la catena di fast-food White Castle, per la quale ha creato uniformi unisex e una capsule il cui ricavato delle vendite è stato utilizzato per pagare la cauzione di giovani detenuti nella prigione di Rikers Island, New York. La collezione di Telfar incorpora un design unisex con elementi di sportswear funzionale e ’simplexity’, ed è presentata in collaborazione con Slam Jam.

Data:

26 Ottobre 2019