Traduci

“Titian / Gerard Richter. Heaven on Heart” at Palazzo Te

cms_10728/1.jpg

Gerhard Richter replies, once again, to the Annunciation by Titian.

The great German painter, one of the most important protagonists of the contemporary scene, decided to offer a reworking of his relationship with the painting of Titian and with the theme of the Annunciation in a concise and precious exhibition – “Titian / Gerhard Richter. Heaven on Earth”, by Helmut Friedel, Marsel Grosso and Giovanni Iovane – staged at Palazzo Te in Mantua from October 7, 2018 to January 6, 2019.

cms_10728/2.jpg

It was 1972 when, during a visit to the Scuola Grande di San Rocco in Venice, Richter recognized in Titian a quality “that makes art a work of art”, and decided to copy the Venetian painting. Since then the dialogue with the ancient teacher remains as an inspiration and a basic intonation of Richter’s work, which periodically feels the need to return to this secret source.

cms_10728/3.jpg

The Fondazione Palazzo Te, thanks to the work of the curators, has proposed to the great German artist to recount this intimate and long-running dialogue, starting with two masterpieces by Titian: the Annunciation of St. Roch and the one preserved in the National Museum of Capodimonte. Gerhard Richter responded with generosity and personally to this proposal, elaborating a path of 17 works, directly out of his studio, with which, with delicacy and allusions, tells a story, all played on the secret of vision.

cms_10728/4.jpg

The Palazzo Te Foundation has the privilege of hosting an exhibition capable of several voices, in which Richter recounts, in which two Annunciations by Tiziano are presented with some preparatory works, in which the architect Piero Lissoni, with Lissoni Associati and Graphx, he edited the exhibition and the graphic project to accompany this meeting between two artists who are symbols of their historical and cultural moment. The theme itself of the Annunciation and of the feminine is reconsidered in its ability to mediate “the sky and the earth” in the work of artists so important and so distant in time; art, great art, is always contemporary.

cms_10728/5.jpg

The exhibition “Tiziano / Gerhard Richter. Heaven on Earth “recounts the meeting with the mysterious theme of the announcement, which reverberates both in a cycle of paintings dedicated to it, and in the ways in which Richter represents the female presence in his life as an artist (Betty, 2013), and Ella (2007/2014).

cms_10728/6.jpg

A story that illustrates the thought and practice of color, the mutual transcendence, the connections between colors in their diversity and, perhaps, also the transparency of vision in the relationship with a “beyond” mysterious; a reflection on the sense of painting that unites Titian and Richter. The last room is dedicated to this instance, in which Richter wanted to present his own red mirror, the color of the dress of the virgin of Titian, as evidence of a reverberation that crosses time and keeps secrets.

cms_10728/7.jpg

This unique and precious event has also moved other institutions of the city of Mantua and so the Diocesan Museum “Francesco Gonzaga” has decided to present a collection of the Annunciations on loan from the city’s collections, while the Diocese of Mantua proposes a city itinerary for admire the Annunciations of the main churches. Important intellectuals have responded to this occasion: Giulio Busi, Annarosa Buttarelli and Claudia Cieri Via have accepted to write for the catalog published by Corraini.

cms_10728/82.jpg

The exhibition “Tiziano / Gerhard Richter. Heaven on Earth “is produced by the Municipality of Mantua, by the Palazzo Te Foundation and by the Civic Museum of Palazzo Te, under the patronage of the Ministry of Cultural Heritage and Activities, with the collaboration of the Diocese of Mantua and the Diocesan Museum” Francesco Gonzaga”, with the contribution of the Fondazione Banca Agricola Mantovana and of Banca Monte dei Paschi di Siena, with the support of the Friends of Palazzo Te and the Mantovani Museums and with the support of the technical sponsors Manerba, Pilkington Italy – NSG Group, Glas Italia – Glass industry Emar.

cms_10728/italfahne.jpgMostre in corso a Mantova. “Tiziano/Gerard Richter. Il Cielo sulla Terra” in mostra a Palazzo Te.

Gerhard Richter risponde, ancora una volta, all’Annunciazione di Tiziano.

Il grande pittore tedesco, uno dei più rilevanti protagonisti della scena contemporanea, ha deciso di offrire una rielaborazione del suo rapporto con la pittura di Tiziano e con il tema dell’Annunciazione in una mostra concisa e preziosa – “Tiziano/Gerhard Richter. Il Cielo sulla Terra”, a cura di Helmut Friedel, Marsel Grosso e Giovanni Iovane – allestita a Palazzo Te a Mantova dal 7 ottobre 2018 al 6 gennaio 2019.

Era il 1972 quando, durante una visita alla Scuola Grande di San Rocco a Venezia, Richter riconosce in Tiziano una qualità “che rende arte un’opera d’arte”, e decide di copiare il quadro veneziano. Da allora il dialogo con l’antico maestro cadorino resta come un’ispirazione e un’intonazione di fondo del lavoro di Richter, che periodicamente sente il bisogno di tornare su questa segreta fonte.

La Fondazione Palazzo Te, grazie al lavoro dei curatori, ha proposto al grande artista tedesco di raccontare questo dialogo intimo e di lungo corso, proprio a partire da due capolavori di Tiziano: l’Annunciazione di S. Rocco e quella conservata al Museo Nazionale di Capodimonte.
Gerhard Richter ha risposto con generosità e personalmente a questa proposta, elaborando un percorso di 17 opere, direttamente uscite dal suo studio, con le quali, con delicatezza e per allusioni, racconta una storia, tutta giocata sul segreto della visione.

La Fondazione Palazzo Te ha così il privilegio di ospitare una mostra capace di più voci, in cui Richter si racconta, in cui due Annunciazioni di Tiziano sono presentate con alcuni lavori preparatori, in cui l’architetto Piero Lissoni, con Lissoni Associati e Graphx, ha curato l’allestimento e il progetto grafico per accompagnare questo incontro tra due artisti simbolo del proprio momento storico e culturale.
Il tema stesso dell’annunciazione e del femminile viene ripensato nella sua capacità di mediare “il cielo e la terra” nel lavoro di artisti così importanti e così distanti nel tempo; l’arte, la grande arte, è sempre contemporanea.
La mostra “Tiziano/Gerhard Richter. Il Cielo sulla Terra” racconta l’incontro con il tema misterioso dell’annuncio, che si riverbera sia in un ciclo di dipinti ad esso dedicati, sia nei modi in cui Richter rappresenta la presenza femminile nella sua vita d’artista (Betty, 2013, ed Ella, 2007/2014). Una storia che illustra il pensiero e la pratica del colore, la reciproca trascendenza, le connessioni tra i colori nella loro diversità e, forse, anche la trasparenza della visione nel rapporto con un “oltre” misterioso; una riflessione sul senso della pittura che accomuna Tiziano e Richter. A questa istanza è dedicata l’ultima sala, nella quale Richter ha voluto presentare un suo specchio rosso, del colore della veste della vergine di Tiziano, a testimonianza di un riverbero che attraversa il tempo e custodisce segreti.

Questo evento, unico e prezioso, ha mosso anche altre istituzioni della città di Mantova e così il Museo Diocesano “Francesco Gonzaga” ha deciso di presentare una raccolta delle Annunciazioni in prestito dalle collezioni della città, mentre la Diocesi di Mantova propone un percorso cittadino per ammirare le Annunciazioni delle principali chiese.

Importanti intellettuali hanno poi risposto a questa occasione: Giulio Busi, Annarosa Buttarelli, Claudia Cieri Via hanno accettato di scrivere per il catalogo edito da Corraini.

La mostra “Tiziano/Gerhard Richter. Il Cielo sulla Terra” è prodotta e realizzata dal Comune di Mantova, dalla Fondazione Palazzo Te e dal Museo Civico di Palazzo Te, con il patrocinio del Ministero dei beni e delle attività culturali, con la collaborazione della Diocesi di Mantova e del Museo Diocesano “Francesco Gonzaga”, con il contributo della Fondazione Banca Agricola Mantovana e di Banca Monte dei Paschi di Siena, con il supporto degli Amici di Palazzo Te e dei Musei Mantovani e con il sostegno degli sponsor tecnici Manerba, Pilkington Italia – NSG Group, Glas Italia – Industria Vetraria Emar.

Data:

3 Novembre 2018