Traduci

TORNEO SEI NAZIONI, ROMA: SI VA VERSO IL TUTTO ESAURITO

Sale l’entusiasmo per assistere alle partite casalinghe della nazionale italiana nel prossimo Torneo delle Sei Nazioni di Rugby. A circa due settimane dalla kermesse più prestigiosa dell’emisfero nord, la Federazione Italiana di Rugby ha espresso fiducia nei confronti dei tifosi e appassionati della palla ovale per l’acquisto dei tagliandi dei due match che l’Italia disputerà rispettivamente allo Stadio Olimpico di Roma il 3 febbraio e il 9 marzo contro Inghilterra e la Scozia. L’obiettivo per il numero uno della FIR, Marzio Innocenti, è sempre stato quello di creare un interesse di livello nazionale attorno al rugby, riempiendo, ovviamente, gli spalti degli stadi: “Già staccati oltre centomila biglietti, il Torneo è asset fondamentale per il rugby italiano”, dichiara durante la conferenza stampa di presentazione del Guinness Six Nations 2024. “Il Sei Nazioni – aggiunge – rappresenta per FIR un asset strategico, sia per il prestigio e l’opportunità di sviluppo del Gioco nel nostro Paese che ne derivano, sia per l’impatto economico/finanziario che garantisce all’intero movimento.”

cms_33193/foto_1.jpeg

All’Olimpico, – dice Marco Mezzaroma, Presidente di Sport&Salute, co-organizzatore di FIR per le partite allo Stadio Olimpico di Roma – da anni ormai casa della Nazionale azzurra, ogni volta si respira un’atmosfera unica. Non è retorico parlare di “festa dello sport”, perché in occasione degli incontri del 6 Nazioni viviamo davvero momenti di grande sport, in campo e fuori. Anche quest’anno l’evento sportivo sarà coperto dall’emittente televisiva Sky che metterà in campo ventisei telecamere per raccontare al meglio uno sport straordinario”, dicel’Executive VicePresident Marzio Perrrelli. “Il rugby, per cui il Sei Nazioni rappresenta il palcoscenico più prestigioso, ha un fascino che si rinnova sempre, grazie a quelle leggende e a quelle rivalità che ne hanno scritto la storia. Sky le racconta con rispetto, passione ed entusiasmo: trasmettiamo più partite degli anni scorsi; diamo maggiore attenzione e sostegno al rugby italiano, al fianco della Federazione; accompagniamo gli eventi con speciali ed approfondimenti per permettere ai nostri abbonati di immergersi nella cultura di questo straordinario sport”, conclude.

cms_33193/foto_2.jpeg

Per Gonzalo Quesada, invece, al debutto con l’ITalrugby il 3 febbraio contro l’Inghilterra, “la portata della sfida che ci aspetta è enorme, ma l’ho accettata con grande piacere. Ho trovato una squadra con una fortissima etica del lavoro, grande voglia di migliorare e sopratutto di poter realmente competere. Ho una profonda fiducia nel gruppo, credo in questa squadra. Il nostro staff sta lavorando molto bene per preparare al meglio la Squadra e farla adattare a ogni situazione”. Michele Lamaro, Capitano dell’Italia, orgogliosamente aggiunge: “E’ finalmente il momento di tornare in campo, è il periodo più intenso e bello da vivere, tornare a Roma e rappresentare l’Italia è sempre un grande onore e sono sicuro che tutti noi Azzurri non vediamo l’ora di poter indossare di nuovo questa maglia. Dobbiamo continuare a costruire su quanto fatto negli ultimi anni, continuare il percorso e avere l’ossessione di migliorare ogni singolo aspetto del nostro gioco e questo Torneo sarà importantissimo per il nostro percorso.

(ph. 1,2 courtesy FIR)

Data:

19 Gennaio 2024