Traduci

Trump contro Obama: “Sapeva della Russia e non ha fatto nulla”

cms_6579/Trump_accigliato_Afp.jpg“Ho appena sentito per la prima volta che Obama sapeva della Russia molto prima delle elezioni e non ha fatto nulla”. Così Donald Trump, in un’intervista registrata oggi con Fox e che andrà in onda domani, usa per attaccare il suo predecessore democratico le recenti rivelazioni del Washington Post, secondo le quali la Cia già ad agosto aveva informazioni che indicavano come Vladimir Putin avesse dato l’ordine agli hacker di danneggiare Hillary Clinton e quindi favorire Trump.

“La Cia gli consegnò l’informazione sulla Russia molto prima delle elezioni – ha ripetuto il presidente – e se aveva questa informazione perché non ha fatto qualcosa?”.

Venezuela, il grido d’aiuto del leader dell’opposizione: “Mi torturano”

cms_6579/venezuela_lopez_video.jpg“Lilian, mi stanno torturando, denuncia”. E’ questo l’urlo dal carcere di Leopoldo Lopez, uno dei leader dell’opposizione venezuelana, diffuso su Twitter dalla moglie Lilian Tintori. Le grida agghiaccianti del prigioniero si sentono in un breve video girato davanti al carcere militare di Ramo Verde, dove Lopez sta scontando una condanna a 14 anni di carcere con l’accusa di aver istigato proteste anti governative nel 2014. Secondo la moglie del dissidente, Lopez è tenuto in isolamento da 78 giorni senza poter avere contatti con i familiari o i suoi avvocati.

Il vice presidente dell’Assemblea nazionale, Freddy Guevara, ha intanto chiesto di poter visitare Lopez in carcere per poter verificare il suo stato di salute. La vicenda si svoglie sullo sfondo delle manifestazioni di protesta che da oltre due mesi scuotono il Venezuela, con almeno 76 morti. Devastato da una gravissima crisi economica e sociale, con una inflazione alle stelle e penuria di cibo e medicine, il Venezuela è travolto anche dallo scontro istituzionale fra il regime del presidente Nicolas Maduro e il parlamento dominato dall’opposizione.

Cyber attacco al Parlamento britannico

cms_6579/londra_parlamento_afp.jpgIl Parlamento britannico è stato colpito da un cyber attacco. Lo ha reso noto su Twitter, Lord Rennard, membro liberal democratico della Camera dei Lord, precisando che le mail “non funzionano” e che “i messaggi urgenti” devono essere inviati via sms.Secondo il ’Daily Telegraph’, i membri del Parlamento sono stati avvisati la notte scorsa dell’attacco da parte di hacker e poi hanno cominciato ad avere problemi ad accedere ai loro account di posta elettronica.

Una portavoce della Camera dei Comuni ha detto che la difficoltà ad accedere negli account di posta elettronica è una conseguenza dell’azione intrapresa per contrastare l’attacco. “Sono stati scoperti tentativi non autorizzati di entrare negli account di posta elettronica parlamentari – ha affermato – stiamo continuando ad indagare su questo incidente e adottare altre misure per assicurare la rete dei computer, in contatto con il National Cyber Security Centre”.

“Abbiamo adottato sistemi per proteggere gli account di membri del Parlamento e del loro staff e adotteremo i passi necessari a proteggere il nostro sistema”, ha poi concluso. Diversi membri del Parlamento britannico hanno confermato alla Bbc che non funziona l’accesso remoto ai loro account di posta elettronica.

Autore:

Data:

25 Giugno 2017