Traduci

UCRAINA,KARL NEHAMMER:”PUTIN COLLABORERA’ A INCHIESTA CRIMINI DI GUERRA”

cms_25693/Karl_Nehammer.jpgVladimir Putin intende collaborare con l’inchiesta sui crimini di guerra in Ucraina di cui è accusata la Russia. Lo ha detto a Karl Nehammer, il primo leader della Ue che ha incontrato il presidente russo di persona dall’inizio dell’invasione. “Mi ha detto da una parte che coopererà con qualche inchiesta internazionale, ma dall’altra parte che non si fida del mondo occidentale”, ha spiegato il cancelliere austriaco intervistato da Nbcnews, ribadendo – come aveva fatto al termine del colloquio la scorsa settimana – che “non è stata una conversazione amichevole”.

“Credo che la giustizia internazionale, un’inchiesta internazionale sia necessaria” ha aggiunto il cancelliere riconoscendo che “è stata una discussione difficile, ma ho cercato di convincere che per esempio le guerre nell’ex Iugoslavia ci hanno mostrato che le inchieste internazionali sono utili per perseguire i crimini di guerra”.

“Credo che lui abbia una sua logica per la guerra – ha detto ancora il cancelliere austriaco – crede che la guerra sia necessaria per garantire la sicurezza della Russia, non si fida della comunità internazionale, accusa gli ucraini di genocidio per la regione del Donbass. Beh è in un modo suo, ma credo che sappia quello che ora sta succedendo in Ucraina”.

cms_25693/01.jpg

La Russia afferma di essere “preoccupata” per le esercitazioni militari della Nato nel nord della Norvegia, affermando che questo provoca il rischio di “incidenti non intenzionali”.

cms_25693/Nikolai_Korchunov.jpgE’ quanto ha dichiarato alla Tass, Nikolai Korchunov, ambasciatore generale del ministero degli Esteri russo, presidente del comitato degli alti funzionari del Consiglio artico.

“L’internazionalizzazione delle attività militari dell’Alleanza alle alte latitudini, che coinvolge Stati Nato non artici, non può che destare preoccupazione. Al riguardo, vi sono rischi di incidenti non intenzionali che, oltre ai rischi per la sicurezza, possono anche causare seri danni alla fragile ecosistema artico”, ha detto il diplomatico sostenendo che “le regolari esercitazioni militari della Nato nel nord della Norvegia non contribuiscono a garantire la sicurezza della regione”.
Anche la possibile adesione di Svezia e Finlandia alla Nato è destinata secondo Mosca a danneggiare la sicurezza nell’Artico. “Vorrei notare che l’impegno di lunga data di Stoccolma e Helsinki nella politica di non allineamento con le alleanze militari è stato un fattore importante di stabilità e sicurezza nella regione del Nord Europa, nel continente europeo nel suo insieme”, ha concluso Korchunov.
(fonte AdnKronos – foto dal web)

Data:

18 Aprile 2022