Traduci

UCRAINA,ZELENSKY A SORPRESA IN LITUANIA – Russia avvia produzione di una nuova bomba planante

Zelensky a sorpresa in Lituania: “Esitazioni Occidente incoraggiano Putin”

cms_33096/A.jpeg

Il presidente ucraino, Volodymyr Zelensky, è arrivato oggi, 10 gennaio 2024, a sorpresa a Vilnius, prima tappa di un giro che lo porterà anche a Tallinn e Riga. “Estonia, Lettonia e Lituania sono nostri amici affidabili e partner”, ha scritto lo stesso Zelensky su X.

“Oggi sono arrivato a Vilnius prima di andare a Tallinn e Riga. Terrò colloqui con il presidente, il primo ministro, il presidente del Seismas, incontrerò i politici, i media e la comunità ucraina. All’ordine del giorno figurano la sicurezza, l’integrazione Ue e Nato, la cooperazione sulla guerra elettronica e sui droni e un ulteriore coordinamento del sostegno europeo. Ma soprattutto, la nostra gratitudine. Per il sostegno immancabile all’Ucraina dal 2014 e soprattutto ora, durante l’aggressione su vasta scala della Russia”, ha scritto.

Durante la sua visita a Vilnius Zelensky ha ribadito che le “esitazioni” dell’Occidente sulla fornitura di aiuti a Kiev incoraggiano il presidente russo, Vladimir Putin, il cui obiettivo è “occupare” l’intero territorio dell’Ucraina. “Dobbiamo prestare attenzione alla retorica di Putin. Non si fermerà. Vuole occuparci completamente”, ha detto Zelensky, aggiungendo che “a volte le esitazioni dei partner riguardo all’assistenza finanziaria e militare all’Ucraina non fanno altro che aumentare l’audacia e la forza della Russia”.

Zelensky domenica a Davos

Zelensky parteciperà di persona quest’anno al World Economic Forum che si aprirà la prossima settimana a Davos. Lo ha confermato il presidente del Wef, Børge Brende, dopo che la notizia era stata anticipata dal giornale svizzero Tages-Anzeiger. E domenica, il giorno prima dell’apertura ufficiale dei lavori del tradizionale forum nelle alpi svizzere, si svolgerà un incontro sull’Ucraina a cui parteciperanno consiglieri di Sicurezza nazionali ed altri alti ufficiali di 70 Paesi.

Si tratterà della quarta riunione incentrata sulla “formula di pace” – dopo quella dell’ottobre scorso a Malta – per l’Ucraina presentata da Zelensky. Il governo ucraino intende quindi sfruttare l’incontro per tornare a promuovere il suo piano, che prevede il ritiro delle forze russe dai territori occupati, compresa la Crimesa, insieme a garanzie per la sicurezza futura dell’Ucraina.

Negli ultimi due anni, Zelensky ha partecipato al Forum in videoconferenza, ma lo scorso anno a Davos si era recata a Davos la moglie Olena.

***** ***** ***** ***** *****

Russia avvia produzione di una nuova bomba planante, ’Drel’ pronta nel 2024

cms_33096/bombe_grappolo_fg.jpeg

La Russia prevede di iniziare la produzione di una nuova bomba planante a grappolo ’Drel’ nel 2024. Lo ha riferito l’agenzia Tass, citando Rostec, il produttore di armi statale russo. Le bombe sono progettate per essere sganciate da aerei a distanza di sicurezza dai loro obiettivi. Le bombe utilizzano quindi una traiettoria di volo guidata per consegnare con precisione un carico che, secondo gli analisti occidentali, sarebbe composto da munizione a grappolo. La Russia ha già bombe plananti nel suo arsenale e le ha usate contro l’Ucraina.

Le bombe ’Drel’ sono destinate ad essere usate contro veicoli corazzati, strutture terrestri e difese antiaeree, ha riferito la Tass. Secondo le informazioni disponibili, la bomba aerea trasporta fino a 15 elementi da combattimento, che colpiscono il bersaglio. L’Istituto per lo studio della guerra (Isw) aveva riferito che la Russia ha ridotto l’attività aerea e l’uso di bombe plananti dopo che l’esercito ucraino ha abbattuto tre cacciabombardieri Su-34 il 21 e 22 dicembre.

Putin: “Siamo autosufficienti sotto ogni aspetto”

cms_33096/000.jpegIntanto il presidente Vladimir Putin ha ribadito che la Russia ha dimostrato al mondo intero di essere autosufficiente in ogni senso. “La cosa principale che abbiamo dimostrato a noi stessi e al mondo intero è che la Russia è un paese autosufficiente sotto ogni aspetto. È forte, sta andando avanti e guarda con fiducia al futuro. Questo è senza dubbio il risultato più importante dell’ultimo anno”, ha sottolineato il presidente in un incontro con i residenti di Anadyr, la città più orientale della Russia

“Anche le principali economie europee stanno attraversando momenti difficili – ha osservato Putin – Noi siamo in crescita e loro in declino. Ebbene non siamo qui per parlare di questi dettagli. Questo non ci rende felici ma resta il fatto che si sono trasformati di dipendere da noi più di quanto noi dipendessimo da loro. I problemi in cui sono coinvolti non possono nemmeno essere paragonati ai nostri problemi”.

Data:

11 Gennaio 2024