Traduci

UCRAINA,ZELENSKY DA BIDEN:”RINUNCIARE AI NOSTRI TERRITORI? FOLLIA”

“Siamo ad un punto di svolta della storia, il Congresso deve approvare i fondi aggiuntivi” per l’Ucraina. E’ quanto ha detto Joe Biden accogliendo oggi Volodymyr Zelensky nello Studio Ovale, sottolineando che Vladimir Putin ha intenzione di bombardare ancora la rete elettrica ucraina quest’inverno.

cms_32767/1.jpg

“Non possiamo fargli avere successo”, ha aggiunto. Il presidente ha inoltre detto di aver firmato un ordine per mettere a disposizione dell’Ucraina “altri 200 milioni” di materiale già approvato. I repubblicani stanno bloccando al Congresso l’approvazione di fondi aggiuntivi per Kiev per un valore di 61 miliardi di dollari.

“Il Congresso deve approvare i fondi aggiuntivi per l’Ucraina prima della pausa per le feste, prima di fare a Putin il più grande regalo di Natale che potrebbe mai ricevere”, ha insistito Biden.

“Senza i fondi aggiuntivi rapidamente arriveremo alla fine della nostra capacità di aiutare l’Ucraina a rispondere alle urgenti necessità operative che ha. Putin sta contando sul fatto che gli Stati Uniti falliscano nei confronti degli impegni con l’Ucraina e noi dobbiamo provare che si sbaglia”, ha poi detto durante la conferenza stampa, ricordando che “la propaganda russa ha festeggiato” quando i repubblicani hanno bloccato il pacchetto di aiuti per Kiev.

Da parte sua, Zelensky è stato molto diplomatico nel rispondere alle domande riguardo alla posizione dei repubblicani, ringraziando il Congresso per “il sostegno bipartisan” all’Ucraina e sottolineando di aver ricevuto “segnali positivi” durante i colloqui di oggi a Capitol Hill.

“La Nato sarà nel futuro dell’Ucraina, non ci sono dubbi, ma bisogna che ci siano le condizioni giuste ed ora noi vogliamo essere sicuri che vinca la guerra. Un passo alla volta”, la risposta di Biden alla domanda di un giornalista ucraino riguardo all’ingresso dell’Ucraina nella Nato.

Cosa ha detto Zelensky

cms_32767/2_1702449862.jpg“L’Ucraina può vincere”, le parole di Zelensky al fianco di Biden prima del loro colloquio alla Casa Bianca, ricordando che “abbiamo specificatamente sconfitto la Russia nel Mar Nero”. Il leader ucraino prima di andare alla Casa Bianca ha incontrato i leader del Congresso nel tentativo di superare la resistenza dei repubblicani.

Ringraziando Biden per il sostegno degli Stati Uniti, Zelensky ha ricordato di aver avuto incontro con Fmi e Banca Mondiale che sono rimasti “impressionati dalla crescita economica dell’Ucraina, quasi il 5%”. Poi ha detto che bisogna anche “procedere più velocemente con i beni russi congelati, oltre 300 miliardi di beni congelati di terroristi che dovremmo usate per proteggerci dalla guerra dei russi”.

“Abbiamo sconfitto con successo la Russia nel Mar Nero – ha detto ancora Zelensky -, la Russia sta nascondendo la flotta rimasta in baie remote, intanto l’Ucraina ha stabilito un corridoio di esportazioni nel Mar Nero che sta veramente facendo crescere la nostra economia e la stabilità alimentare globale”.

“Ci stiamo muovendo nella direzione giusta – ha aggiunto il presidente ucraino – voglio discutere con il presidente Biden come rafforzarla, specialmente aumentando la nostra difesa aerea e la capacità di distruggere la logistica dei russi. I nostri obiettivi per il 2024 sono chiari: togliere alla Russia la superiorità aerea e interrompere le operazioni offensive”.

Zelensky ha anche reso noto di aver incontrato i vertici dell’industria bellica americana, “società molto potenti, li ho ringraziati, tutti gli operai, ingegneri, manager che costruiscono la forza delle armi americane”, ed ha ricordato l’accordo con Biden per “una produzione congiunta di armi” in Ucraina.

E’ “folle pensare di cedere parte del nostro territorio”, ha poi detto durante la conferenza stampa, sottolineando che non si parla solo di “territori ma di nostri cittadini, esseri umani, che vengono uccisi”. “Alle persone che propongono di cedere i territori chiedo, siete pronti a dare voi i vostri figli ai terroristi?”, ha poi aggiunto.

“Noi rimaniamo solidi, non importa quanto Putin ci provi, non ha ottenuto nessuna vittoria”, quanto ha rivendicato il presidente ucraino, affermando che “abbiamo fatto significativi progressi, abbiamo mostrato che la nostra partnership – ha aggiunto riferendosi agli Usa – è più forte di ogni ostilità russa”.

Zelensky ha spiegato poi che al centro dei colloqui oggi con Biden c’è stata la pianificazione per “aumentare la nostra forza il prossimo anno”, sottolineando che l’obiettivo principale del 2024 sarà la battaglia dei cieli. “Noi puntiamo alla battaglia dei cieli, per sconfiggere il dominio dell’aria della Russia”, ha detto, spiegando che “chi controlla i cieli controlla la durata della guerra”.

Zelensky ha anche informato Biden che l’Ucraina ha “rispettato tutte le raccomandazioni dell’Unione Europea” in vista dell’integrazione. “Tutto quello di cui abbiamo parlato oggi ci aiuterà nel 2024”, ha concluso.

Data:

13 Dicembre 2023