Traduci

UK parents are financially supporting their children until they reach the age of 31, survey finds

A survey of 2,000 adults found that seven out of ten people felt indebted to their parents for financial support.

cms_3205/2.jpg

Parents in the UK are financially supporting their children until they hit the age of 31, according to research commissioned by Skipton Building Society.

cms_3205/3.jpg

The survey of 2,000 adults over the age of 35 in the UK found that seven out of ten people admit to feeling indebted to their parents for financial support while they are trying to find their feet. Almost a quarter of people surveyed said they still didn’t feel financially stable by the age of 35.

cms_3205/4.jpg

The study also found that by their thirties, most people were keen to pay their parents back for years of support with unexpected bills, loan repayments, insurance, car repairs and the weekly food shop. A quarter of those surveyed said that once adults earned more than £17,671 a year, they should stop accepting handouts from their parents. “Our research highlights that people are keen to repay their parents for the love and support they have received from them throughout their childhood.

cms_3205/5.jpg

“It is encouraging to see many people want to show this appreciation through ‘pay back’ and not continuing to let their parents foot the bill once they’ve grown up and moved out.” Nine out of ten of the adults surveyed lived away from home. A recent study by the Resolution Foundation found that many young adults feel priced out of the housing market. According to the research, 28 per cent of non-homeowners under the age of 45 do not believe they will ever afford to buy.

cms_3205/6.jpg

This percentage increases to 39 per cent when looking at the poorest fifth of the UK population. Parents are increasingly stepping up to help their children get on the property ladder. Ray Boulger, mortgage broker with John Charcol, told the BBC pre-credit crisis, parents would sometimes pay around 5 per cent of their children’s deposit on a house, whereas now families are paying up to 10 per cent.

cms_3205/italfahne.jpgUn’indagine rivela come i genitori del Regno Unito stanno finanziariamente sostenendo i loro figli fino a quando non raggiungono l’età di 31 anni. Un sondaggio su 2.000 adulti ha scoperto che sette persone su dieci sono in debito con i loro genitori per il sostegno finanziario. I genitori britannici stanno finanziariamente sostenendo i loro figli fino a quando hanno compiuto l’età di 31 anni, secondo una ricerca commissionata dalla Skipton Building Society. Il sondaggio effettuato su 2.000 adulti di età superiore ai 35 anni nel Regno Unito ha scoperto che sette persone su dieci ammettono di sentirsi in debito verso i propri genitori circa il sostegno finanziario mentre cercano di trovare la loro strada. Quasi un quarto delle persone intervistate ha detto che ancora non si sentivano finanziariamente stabili all’età di 35 anni. Lo studio ha anche mostrato che i trentenni, la maggior parte delle persone, sono desiderosi di ripagare i loro genitori per gli anni di supporto delle fatture impagate, i rimborsi di prestiti, l’assicurazione, le riparazioni auto e le spese alimentari. Un quarto degli intervistati ha detto che guadagnando più di 17.671 sterline l’anno dovrebbe smettere di accettare l’elemosina dai loro genitori. “La nostra ricerca mette in evidenza che le persone sono ansiose di ripagare i loro genitori per l’amore e il sostegno che hanno ricevuto da loro durante la loro infanzia”. È incoraggiante vedere che molte persone dimostrano questo apprezzamento attraverso il ’restituire’ e non il continuare a lasciare che i loro genitori paghino il conto una volta che sono cresciuti e andati via di casa”. Nove adulti su dieci degli intervistati hanno vissuto lontano da casa. Un recente studio della Resolution Foundation ha mostrato che molti giovani adulti si sentono fuori dal mercato immobiliare. Secondo la ricerca, il 28 per cento dei proprietari di case di età non inferiore ai 45 anni non crede che potrà mai permettersi di comprarne una. Questa percentuale aumenta al 39 per cento se si considera che un quinto della popolazione del Regno Unito è povero. I genitori stanno sempre più intensificando l’aiuto verso i propri figli nel riprendere quota nella scaletta della proprietà. Ray Boulger, broker di mutui ipotecari assieme a John Charcol, ha detto alla BBC circa la crisi del credito che mentre i genitori di norma pagano circa il 5 per cento del prestito dei loro figli per una casa, ora le famiglie pagano fino al 10 per cento del prezzo dell’immobile.

(Tradotto dall’articolo UK parents are financially supporting their children until they reach the age of 31, survey finds scritto da Hazel Sheffield pubblicato su independent.co.uk mercoledi’ 30 dicembre 2015).

Data:

31 Dicembre 2015