Headlines

Traduci

FOGNINI OLÈ!

Non accadeva dai tempi di Nicola Pietrangeli di rivedere un italiano in finale al torneo Atp Masters 1000 di Montecarlo. E questa è già una notizia da rendere felici gli sportivi nostrani. Se poi aggiungiamo che a farne le spese è un tennista che si chiama Rafa Nadal, il tutto diventa molto sorprendente. Nel Principato di Monaco, Fabio Fognini ha incornato in due set con il punteggio di 6-4/6-2, il re della terra battuta. Davvero un ottimo risultato per Fognini, numero 18 del mondoe partito come 13mo del tabellone: ha battuto, in un’ora e 36 minuti di gioco, il n. 2 del ranking e 11 volte vincitore sulla terra rossa del centrale del Montecarlo Country club. Per il sanremese, nelle fasi iniziali del match, non è stato facile mantenere l’equilibrio, soprattutto a causa del forte vento. Nel primo set si è fatto staccare i 3 game a 1, riuscendo a sorpassare il maiorchino grazie agli errori in battuta nel nono game e a un fortunoso nastro. Nel secondo set, invece, il pubblico ha assistito al crollo nervoso di Nadal che lo ha portato a perdere il servizio nel primo e nel terzo gioco.

cms_12549/Foto_1.jpg

Sul 5-0 per l’azzurro, c’è stata anche la possibilità di chiudere la partita con un triplo match-point; ma un pizzico di orgoglio ha portato lo spagnolo a vincere due game, prolungando l’agonia fino al dritto vincente di Fognini. “Sono molto felice, c’era tanto vento, era difficile giocare – ha detto Fognini ai microfoni di Sky Sport -. Ma sono contento di aver battuto Nadal qui davanti alla mia famiglia, ai miei amici. Con Rafa devi rischiare, sulla terra ha pochissimi rivali. Ora devo riposare e preparare al meglio questa finale che molto complicata”. Oggi incontra il serbo Dusan Lajovic, numero 48 del mondo che ha battuto ieri nell’altra semifinale il russo Danil Medvedev. “Se me lo avessero detto a inizio settimana che sarei arrivato in finale – ha aggiunto il 31enne tennista ligure – avrei riso e invece domani mi giocherò un titolo in un Masters 1000, la finale più importante in carriera. Speriamo di festeggiare una bella Pasqua

(Foto dal sito web del torneo: si ringrazia)

Autore:

Data:

20 Aprile 2019