Traduci

L’ATALANTA RAGGIUNGE LA LAZIO IN FINALE

Allo stadio “Atleti Azzurri d’Italia”, l’Atalanta vince 2-1 contro la Fiorentina e raggiunge la Lazio nella finale di Coppa Italia. All’andata a Firenze, il match finì 3-3; a Bergamo, sono bastate le reti di Ilicic su rigore nel primo tempo su calcio di rigore e quella di Gomez nel secondo tempo sporcata dall’errore di Gollini che non trattiene il pallone sul destro dell’argentino dal limite. Per i viola, in rete Muriel a inizio gara. Migliori in campo, le coppie Gomez-Ilicic da una parte e Chiesa-Muriel dall’altra, capaci di tenere alti i ritmi della partita vivacizzando i 94 minuti di gioco. Queste le parole del papu Gomez: È una emozione enorme, ma era il nostro obiettivo quando abbiamo eliminato la Juve. Adesso vogliamo portare tutta la città di Bergamo a Roma (ndr, per la finale con la Lazio), perché non sarà facile vincere”.

cms_12607/Foto_1.jpg

LA GARA– Gasperini gioca con il 3-4-2-1 schierando dieci undicesimi della formazione vittoriosa al San Paolo nell’ultimo turno di Serie A: Gosens a sinistra e Ilicic dal primo minuto in campo da titolare a supporto di Zapata. Montella, invece, in campo con il 3-5-2 e tre novità rispetto al match giocato in campionato con la Juventus: Biraghi a sinistra e Gerson nella mediana, Muriel al posto di Simeone in attacco. Dirige l’incontro Gianpaolo Calvarese della sezione di Teramo. Fiorentina subito in gol al 3’ con Muriel su assist di Chiesa. Grande occasione dei Viola all’11 con il francese Varetout che galoppa per metà campo fino a calciare addosso a Gollini. Al 12’ Gomez viene toccato da Ceccherini in area, per Calvarese, dopo il VAR, è rigore: calcia Ilicic e pareggia. Trascorsi 20’, è l’Atalanta a condurre il gioco; la Fiorentina sembra aver accusato il colpo dopo il pareggio dell’ex. Chiesa e Muriel, cercano di tenere alto, con molta difficoltà, il proprio baricentro. Si gioca a ritmi elevati con capovolgimenti di fronte. Finisce un bel primo tempo con il punteggio di 1-1. Si riprende subito con una occasione per la Fiorentina: Benassi solo davanti al portiere calcia, ma Gollini lo anticipa. Al 49’ è Gomez a replicare con un bel destro dal limite, Lafont si distende e devia in angolo. Al 60’ Zapata si gira e la sua palla viene deviata a mezzo metro dalla porta di Gollini. Ancora Gollini salva al 62’ un destro da fuori area di Pasalic subentrato a Freuler. Atalanta in vantaggio al 68’: Gomez calcia dal limite, Gollini non trattiene e la palla finisce in rete. All’86’ Zapata si mangia la terza rete bergamasca: si libera della marcatura, ma svirgola il pallone, da posizione ravvicinata a Gollini, al momento del tiro. Finisce dopo 4 minuti di recupero con la vittoria dei padron di casa.

(Foto dalla pagina facebook della Lega Serie A: si ringrazia)

Autore:

Data:

25 Aprile 2019