Traduci

LIEGE-BASTOGNE-LIEGE: SI CAMBIA

Domani si corre la 105ma edizione della Liege-Bastogne-Liege, l’ultima delle classiche monumento del ciclismo. Conosciuta dagli appassionati delle due ruote come la Doyenne (dal francese Decana) delle classiche di inizio stagione, la corsa chiude il trittico delle Ardenne dopo la Amstel Gold Race e la Freccia Vallone. L’anno scorso vinse il lussemburghese Bob Jungels della Deceuninck-Quick Step, quest’anno assente per preparare il Giro d’Italia. Tra i favoriti ci sono il francese Julian Alaphilippe (Quick-Step), fresco vincitore alla “Freccia”, il campione del mondo Alejandro Valverde (Movistar) e il danese Jakob Fuglsang (Team Astana Pro). Vincenzo Nibali (Bahrain-Merida) che nel 2012 si vide soffiare la vittoria dal kazako Maxim Iglinskiy a 1km dall’arrivo, Alberto Bettiol (Education First) vincitore al “Fiandre” e Davide Formolo (Bora-Hansgrohe), cercheranno di riportare in Italia una corsa vinta per l’ultima volta nel 2007 dall’italiano Danilo Di Luca.

cms_12618/FOTO_1.jpg

Grande assente lo slovacco Peter Sagan (Bora-Hansgrohe); non al top psicologicamente, dopo le deludenti prestazioni delle ultime gare. Riguardo al percorso, c’è una grossa novità, anzi un ritorno al passato: dopo 26 anni si arriverà di nuovo a Liegi e non ad Ans dopo il massacrante muro di 1 km.cms_12618/Foto_2.jpgLa classica belga vedrà 11 salite, ma solo 4 faranno davvero la differenza: Côte de Saint-Roch (1km all’11,2%) al 121km, Côte de Stockeu (1km al 12,5%) al 126 km, il temibile Côte de la Redoute (2km all’8,9%) al 231 km e il la Roche-aux-Faucons (1km all’11%) a 15 km dal traguardo. Si arriverà dopo 256 km sul Boulevard d’Avroy e non ci sarà più il Côte de Saint-Nicolas, conosciuto come la “salita degli italiani” per la collocazione nel quartiere del capoluogo della provincia vallone a maggioranza italiana. Diretta tv su Rai Sport inizierà alle 13:30, su Eurosport alle 14, su Rai Tre dalle ore 15:05.

Autore:

Data:

26 Aprile 2019