Traduci

Un cammino per la Pace

Il ventunesimo secolo ha visto e vissuto un incredibile miglioramento delle condizioni della vita umana, un fatto reso possibile grazie agli straordinari progressi della scienza. Lo sviluppo della conoscenza scientifica e della civiltà ha, da un lato, permesso alle persone di poter avere una vita colma di comodità, dall’altro lato ha dato luogo a problemi a livello globale come la distruzione dell’ambiente e della natura, l’effetto serra, la riduzione dello strato d’ozono. Problemi gravi sono emersi anche sulla condizione umana.

cms_1935/la_famiglia.jpgLa famiglia è stata distrutta nel processo d’industrializzazione, globalizzazione modernizzazione: problemi seri come le droghe, l’AIDS e l’EBOLA, la violenza ed il crimine, ci segnalano che l’umanità sta affrontando una crisi senza precedenti. Le persone sono alla continua ricerca della pace e della felicità con ogni mezzo. La pace mondiale non si è realizzata nonostante gli sforzi mondiali della Lega delle Nazioni ed, in seguito, delle Nazioni Unite messi in essere per prevenire ulteriori conflitti dopo le due guerre mondiali. Non è stato possibile realizzare un mondo di felicità nemmeno attraverso gli sforzi di Organizzazioni religiose. Gli ideali del comunismo internazionale e dei sogni del fascismo, sono andati a vuoto nel tentativo di promuovere un mondo perfetto.

cms_1935/le_guerre.jpg

Nonostante il grande sviluppo tecnologico e lo sforzo politico non sono stati in grado di portare pace e felicità all’umanità. Anche oggi in molte aree del globo ci sono conflitti aspri e sanguinari … La pace e la felicità umana dipendono dallo sviluppo morale e spirituale delle persone, questo perché la pace mondiale o la pace nella nazione è realizzata da individui e da famiglie. La scienza e lo sviluppo tecnologico possono essere usati per uno fine buono – per il miglioramento delle condizioni della vita umana – nelle mani di persone “oneste”. In tutta la storia, i Santi ed i grandi educatori si sono impegnati a guidare famiglie, società e nazioni verso un mondo armonioso e pacifico. Per affrontare le sfide del ventiduesimo secolo abbiamo bisogno di veri genitori dell’umanità, di veri insegnanti, di vere Autorità che possono educare leader ineccepibili dal punto di vista della moralità e della spiritualità.

cms_1935/Papa_Francesco_prega_per__la_pace.jpg

Quanta verità risiede nel motto: più il mondo diviene caotico e più l’umanità ha sete di pace! Allora, come può essere realizzata la pace? Nel mondo d’oggi l’ordine è stato distrutto, perciò stabilire la pace vuol dire ripristinare quell’ordine: “Ordo ab caos” e per ripristinare l’ordine i soggetti e gli oggetti devono ritrovare il loro equilibrio e devono stabilire relazioni reciproche . La pace non è soltanto desiderata a livello mondiale, ma anche a livello di Nazione, di società e di famiglia. Anche i singoli individui anelano all’equilibrio ed alla pace tra il loro spirito ed il loro corpo. Di questi vari livelli di pace quale dovrebbe essere ristabilito per primo? Verrebbe da pensare che se per prima, fosse ristabilita la pace nel mondo, di conseguenza verrebbe automaticamente a ripristinarsi su quella base la pace nella nazione, nella società, nelle famiglie ed eventualmente negli individui. Ma questo è un punto di vista sbagliato. In realtà è necessario il processo inverso per stabilire la pace. La pace individuale deve essere il punto di partenza, successivamente si conseguirà la pace nella famiglia e solamente su queste fondamenta potrà essere, a sua volta, realizzata la pace nella società e nelle Nazioni.

cms_1935/marcia_della_pace.jpg

Quanto detto discende dal fatto che gli individui sono le cellule di base delle famiglie, e le famiglie le unità di base delle società e delle Nazioni. Frequentemente i Leader credono che attraverso importanti Organizzazioni ed un sistema di pensiero superiore possano ripristinare sia l’ordine sociale sia la pace mondiale. Nella realtà, comunque, la pace dell’umanità non può essere realizzata solo attraverso queste due strade. Organizzazioni Internazionali, come le Nazioni Unite e sistemi di pensiero come il Comunismo ed il Capitalismo, hanno tentato di realizzare la pace nel mondo, ognuno con metodi diversi; ma la pace è ancora lontana dalla nostra portata, ed il mondo d’oggi è sempre più confuso; salvo che la ricerca della pace non cominci da quella dell’io, dell’individuo, essa è destinata a fallire ancora ed ancora. Allora come può essere realizzata la pace dell’individuo? Può essere realizzata da un individuo che possegga un amore assoluto e lo metta in pratica.

cms_1935/BAMBINI-LIBERI.jpgQuesto è vero perché l’amore è il requisito indispensabile per ogni tipo d’unità. L’unità può essere realizzata sulla base dell’amore, e la pace sulla base dell’unità. Esistono sia l’amore relativo sia quello assoluto; l’amore relativo cambia secondo la situazione e le circostanze, ma l’amore assoluto è immutabile ed eterno; il primo è egocentrico, cambia secondo gli interessi del momento, il secondo invece esiste sempre per il bene degli altri e serve lo scopo dell’insieme , è immutabile. L’amore assoluto non è altro che l’amore dell’Essere Assoluto, perciò è l’amore di Dio verso ogni propria Creatura. Attraverso l’amore relativo, l’unità non potrà mai essere realizzata; è solamente attraverso l’amore assoluto che l’unità diviene possibile. La mente ed il corpo di un individuo possono entrare in sintonia solamente quando posseggono l’amore assoluto; allora emozioni come calma, gioia, soddisfazione ed il senso di una vera identità possono essere sperimentati: solamente da un tale individuo uno standard per la pace può essere disegnato.

cms_1935/Famiglia.jpg

Quando i genitori ed i figli, marito e moglie, fratelli e sorelle di una famiglia praticano l’amore assoluto ognuno per quanto concerne la propria posizione, allora e solo allora l’unità di quella famiglia sarà realizzata, quella famiglia sarà pienamente felice, armonica e soprattutto pacifica; di conseguenza, la società formata da tali famiglie di pace sarà una società di pace. Se le famiglie all’interno di una società diventano armoniose e si aiutano l’un l’altra, si sta qui parlando della piena attuazione della Fratellanza; allora la società senza dubbio sarà brillante e pacifica, perché l’ordine sarà stabilito e l’unità raggiunta. La nazione formata da tali società di pace diverrà anche certamente una nazione di pace. Inoltre una Nazione non è soltanto un insieme di molte società ma è un’organica struttura comprendente individui e famiglie basata sull’amore. Quando al loro interno l’ordine perfetto e l’unità vengono realizzati, allora la vera pace della Nazione può compiersi. Per dirlo in altre parole, anche una Nazione ha bisogno dell’amore di Dio per mantenere la pace. Anche se le famiglie che sono la base della nazione possono praticare l’amore assoluto, la stessa Nazione, come un corpo organico, deve pure essere in grado di praticare l’amore assoluto a livello generale.

cms_1935/POPOLO-.jpg

Il Governo e il popolo della Nazione dovrebbero raggiungere un’unità interiore, e questa, esteriormente, dovrebbe unirsi con le Nazioni vicine, realizzando con ciò la vera pace. Inutile affermare che la pace nel mondo diventerà effettiva solamente sulla base della pace di tutte le Nazioni. Quando le Nazioni cesseranno di mettere al primo posto gli interessi nazionali, quando cominceranno a servire le altre Nazioni ed il mondo con l’amore assoluto e quando manterranno costantemente una tale atmosfera internazionale, la pace dell’Umanità sarà assicurata dal conseguenziale rapporto del rispetto della Fratellanza. Appare chiaro che la pace del mondo comincia con la pace individuale e si espande attraverso famiglie, società e Nazioni per divenire alla fine la pace nel mondo. E’ sul presupposto dell’amore di un fratello verso l’altro fratello che i valori di verità, bontà e di bellezza si formano. Per esempio, la pratica dell’amore è vista come bontà, ovvero quando l’amore è messo in pratica assomiglia alla bontà; si deduce che quando l’amore, che è l’amore di Dio, è praticato, si realizza la bontà assoluta. Le azioni di un individuo che pratica l’amore assoluto nell’interesse della pace sono la bontà (bontà assoluta); similmente le azioni di una famiglia che pratica l’amore nell’interesse della pace, è pura bontà. Lo stesso concetto è vero per la società, le Nazioni ed il mondo. In altre parole, per realizzare la vera pace l’individuo, la famiglia, la società, la Nazione ed il mondo intero devono tutti rendersi conto dei valori assoluti che sono, poi, la verità assoluta, la bontà assoluta e la bellezza assoluta.

La messa in pratica della bontà assoluta è assolutamente necessaria per fare in modo che alcun elemento negativo venga ad ostacolare il giusto ordine delle cose; siccome i valori spirituali della verità, della bontà e della bellezza sono formati sulla base dell’amore, senza la conoscenza dell’amore assoluto, che è l’amore di Dio, la verità assoluta, la bontà assoluta e la bellezza assoluta non possono essere comprese. Fino a quando questi valori assoluti non saranno recepiti, non ci potrà essere vera pace; per la vera pace dell’umanità, dunque, l’amore assoluto deve essere messo in pratica. Ma prima che possa essere praticato, l’amore assoluto deve essere capito. Ho già affermato che l’amore assoluto è l’amore che agisce per il bene degli altri ed è immutabile ed eterno. Perché l’amore assoluto va verso lo scopo dell’insieme e rimane immutabile? Perché la pace può essere realizzata solamente attraverso l’amore?. Queste domande richiedono delle risposte. Per essere in grado di rispondere esaurientemente a queste domande, prima deve essere chiarito pienamente il motivo e lo scopo nel creare l’universo e l’umanità dall’Essere Assoluto. Il motivo e lo scopo per la creazione sono necessari per stabilire lo standard indispensabile per la pratica dell’amore e lo stabilirsi della pace. Prima che un progetto possa essere messo in azione, ci deve essere uno scopo preciso. Qualsiasi azione senza scopo è insignificante. Se gli esseri umani sono stati creati dall’Essere Assoluto con lo scopo di praticare l’amore dell’Essere Assoluto, allora è chiaro che esiste un motivo ed uno scopo per la creazione dell’uomo.

cms_1935/concetto_di_Dio.jpg

Per capire il predetto motivo ed il relativo scopo, è necessario un chiarimento sull’Essere Assoluto, ovvero abbiamo bisogno di un corretto concetto di Dio: se abbiamo un corretto concetto di Dio, il motivo e lo scopo della creazione saranno più chiari e di conseguenza anche la ragione del perché l’amore dell’Essere Assoluto deve essere messo in pratica, così che sia più comprensibile la realizzazione della pace. Di conseguenza sostengo che, per la pace dell’umanità, è necessario capire correttamente l’Essere Assoluto per poter praticare il suo amore e renderci conto dei suoi valori assoluti.

Autore:

Data:

11 Marzo 2015