Traduci

UNICEF: NEL MONDO, 400 MILIONI DI BAMBINI BISOGNOSI DI AIUTO

“Vedo dappertutto manifestazioni con gli slogan “Free Palestine” o pro-Israele, ma nessuno scende in piazza per dire che neanche un bambino deve morire in guerra”.

cms_32987/UNICEF_Andrea_Iacomini.jpg

Da questa considerazione Andrea Iacomini, portavoce di Unicef Italia, parte per sottolineare come le vittime di ogni guerra, di ogni emergenza, di ogni instabilità politica e sociale, siano sempre e soltanto i bambini. Soprattutto, fa notare come l’opinione pubblica spesso si muova in ragione dell’emergenza del momento, dimenticando le mille altre sofferenze di cui non parla più nessuno. “Quando si spengono i riflettori, cala il silenzio: come è successo in Siria, Yemen, Sudan. Ora i titoli sono su Gaza, di meno sull’Ucraina, ma quelle guerre passate in secondo piano non smettono di provocare emergenze umanitarie devastanti, specie per l’infanzia”, prosegue, evidenziando la gravità unica di questo momento storico, una “catastrofe a cui non si assisteva dalla Seconda Guerra Mondiale”, perché “i numeri sui bambini in guerra fanno paura”. L’Unicef, invece, non dimentica nessuno. Yemen, Sudan, Afghanistan o Siria. A 8 anni dall’inizio della guerra, la crisi in Yemen resta tra le più gravi emergenze al mondo, riferisce un comunicato. 11 milioni di bambini hanno un disperato bisogno di assistenza umanitaria, 540mila sono in pericolo di vita per grave malnutrizione: soltanto le violenze hanno causato 11.000 bambini uccisi o feriti, quasi 4.000 minori sono stati reclutati nei combattimenti.

cms_32987/foto_1.jpeg

In Sudan si registra invece la più grande crisi di bambini sfollati al mondo: 24 milioni sono stati i minori coinvolti in spostamenti forzati e 3 milioni sono stati quelli evacuati. La crisi afgana è unica, una situazione che si protrae ormai da molti anni e che unisce instabilità politica a crisi climatica. Nel paese, il 64% della popolazione non riesce a soddisfare i bisogni primari, con 29,2 milioni di persone in drammatico bisogno di assistenza umanitaria: di queste, 15,8 milioni sono bambini sotto i 18 anni. Emergenza aggravata da diversi terremoti che hanno colpito l’Afghanistan occidentale, a seguito dei quali si sono registrati migliaia di vittime, di cui il 90% donne e bambini. Anche la Siria vive una situazione drammatica, ove si calcolano 11 milioni di bambini bisognosi di aiuto soltanto dopo il terremoto siriano-turco; 7 milioni afflitti da crisi umanitaria e 3,8 milioni che vivono la malnutrizione. 6 milioni di essi non dispongono di acqua potabile, né di servizi igienico-sanitari di base. Dal 2011, almeno 13mila innocenti sono stati uccisi e feriti a seguito di combattimenti e di violenze in generale, tra cui attacchi a scuole e ospedali. Oltre i 2/3 della popolazione ha bisogno di assistenza.

cms_32987/foto_2.jpeg

Infine, le emergenze ucraine e palestinesi. In Ucraina oltre 10 milioni di persone sono in fuga, soprattutto madri con figli al seguito, delineando la crisi di rifugiati in più rapida crescita dalla Seconda Guerra Mondiale, e che registra gravissime violazioni del diritto internazionale umanitario. Anche qui i numeri sono spaventosi: 6,3 milioni di minori bisognosi di assistenza, di cui 4,1 milioni all’interno dell’Ucraina e 2,2 milioni rifugiati all’estero. A Gaza, si legge in un altro comunicato, la situazione è catastrofica. “Migliaia di civili sono rimasti uccisi o feriti a causa delle violenze in atto, le abitazioni e le infrastrutture essenziali sono in rovina, le famiglie sono sfollate in scuole e ospedali, anch’essi oggetti di attacchi militari indiscriminati. La popolazione è tagliata fuori dalle forniture di acqua, cibo, medicine e altri beni essenziali, compreso l’accesso sicuro agli ospedali”. Nello Stato di Palestina, oltre 3 milioni di persone hanno urgente bisogno di assistenza umanitaria, più di due milioni solo nella Striscia di Gaza, la metà sono bambini. Il 2023, infine, si è concluso con il numero di bambini coinvolti in aree di crisi più alto mai registrato nella storia: 400 milioni.

Data:

1 Gennaio 2024