Traduci

USA, HARRIS PERDE UN ALTRO PEZZO DELLO STAFF

Continua la situazione turbolenta alla Casa Bianca. Lo staff della vice presidente Kamala Harris perde un altro pezzo, con il capo di gabinetto, Tina Flournoy che ha dichiarato di lasciare l’amministrazione Biden. Al posto di Flournoy arriverà una delle attuali consigliere di Harris, ovvero Lorraine Voles. Voles è consulente senior di Harris ed ex direttore delle comunicazioni del vicepresidente Al Gore e Hillary Clinton. L’avvicendamento tra le due dovrebbe avvenire entro la fine della primavera. Tina Flournoy si accoda quindi alle già tante defezioni ed abbandoni del proprio ruolo nell’ufficio della numero due di Joe Biden. Negli ultimi mesi sono state già quattro le persone ad aver annunciato di lasciare Kamala Harris, fomentando sempre di più le voci e notizie, sul fatto che non è facile lavorare con lei e che l’ambiente di lavoro è tossico con molte lotte interne. L’ultimo, in ordine cronologico, ad aver abbandonato gli uffici amministrativi era stato qualche settimana fa il deputy chief of staff Michael Fuchs. Prima di lui, lo scorso anno aveva lasciato Symone Sanders, portavoce e consigliere senior, seguito poi da Ashley Etienne, direttore delle comunicazioni

Tina Flournoy aveva già lavorato alla Casa Bianca sotto il presidente Bill Clinton, mentre con Al Gore nel 2000 ha lavorato per la campagna presidenziale. Defezione, quella della Flournoy, che arriva quantomeno senza polemiche e con parole al miele: “Sarò eternamente grata alla vice presidente per avermi dato questa straordinaria opportunità”. Anche Harris ha speso belle parole per l’ormai ex capo di gabinetto dicendo che continuerà a fare affidamento su Flournoy per “i suoi consigli e amicizia”. “Dal primo giorno, ha guidato il nostro team durante un primo anno storico mentre facevamo progressi nella ricostruzione della nostra economia e delle nostre alleanze in tutto il mondo”, ha aggiunto e concluso il vicepresidente.

La situazione turbolenta nello staff ed alla Casa Bianca si rispecchia anche nei sondaggi. Le valutazioni di approvazione su Kamala Harris sono nettamente e costantemente inferiori rispetto a quelli di Joe Biden, che non naviga su buoni numeri. Il sondaggio condotto da USA TODAY nel mese di gennaio, mostra che il 32% approva il lavoro della vicepresidente, mentre il 47% lo disapprova. Quest’ultima defezione targata Flournoy, si inserisce in un contesto molto difficile per i Democratici, che devono fronteggiare un recupero dei Repubblicani e venti contrari sia al Senato che alla Camera. L’amministrazione Biden dovrà quindi risistemare molte cose, a partire proprio dalla sua vicepresidente, con le elezioni di medio termine in programma il prossimo 8 novembre come data ultima per sistemare le cose.

Data:

24 Aprile 2022