Headlines

Traduci

WP:”KIEV HA LANCIATO CONTROFFENSIVA”- Medvedev:” Dobbiamo fermare il nemico”

“La tanto attesa controffensiva dell’esercito ucraino contro le forze di occupazione russe è iniziata, aprendo una fase della guerra volta a ripristinare la sovranità territoriale dell’Ucraina e a mantenere il sostegno occidentale nella guerra”. A dirlo è il Washington Post, che cita quattro esponenti delle forze armate ucraine rimasti anonimi perché “non autorizzati a discutere pubblicamente degli sviluppi sul campo di battaglia”. Secondo il quotidiano Usa, le truppe ucraine avrebbero “intensificato i loro attacchi in prima linea nel sud-est del Paese”. A riportare la notizia di una “fase attiva della controffensiva” è anche la Abc, che cita due funzionari ucraini “tra cui uno vicino al presidente Volodymyr Zelensky”.

BAKHMUT

cms_30812/01.jpg

Sul fronte di Bakhmut l’esercito ucraino è passato da tre giorni all’offensiva, nelle ultime 24 ore le forze di Kiev sono avanzate fra i 200 e i 1.100 metri in diverse aree, ha detto la vice ministra della Difesa ucraina Hanna Maliar, citata da Ukrinform.

A Bakhmut siamo passati “dalla difesa all’offensiva, siamo al terzo giorno. Il nemico è costretto a cercare di tenere le posizioni, ma non ci riesce. non hanno abbastanza forze, abbiamo distrutto molti soldati nemici”, ha detto Maliar, spiegando che sono i soldati regolari russi delle forze aerotrasportate a combattere, mentre i mercenari della Wagner sono nelle retrovie.

BELGOROD

cms_30812/02.jpg

Le forze armate ucraine hanno bombardato la regione russa di Belgorod più di 500 volte nelle ultime 24 ore con 460 proiettili sparati contro il distretto municipale di Shebekino. Lo ha riferito il governatore regionale Vyacheslav Gladkov su Telegram, precisando che “sono stati registrati anche 26 ordigni esplosivi sparati da droni. Non ci sono state vittime, seppure a Shebekino gli attacchi siano stati sferrati per lo più su aree residenziali”.

MINISTERO DIFESA KIEV: PRODURREMO MISSILI CON PORTATA OLTRE 1.000 KM”

cms_30812/Oleksiy_Reznikov_ministro_della_Difesa_ucraino_.jpg“Abbiamo ottime possibilità di produrre missili con una portata di oltre 1.000 chilometri”, ha intanto detto il ministro della Difesa ucraino, Oleksii Reznikov, citato da Ukrinform.

Il ministro ha annunciato che sono già stati stanziati i fondi necessari per attuare il programma e che gli attori coinvolti nel progetto sono tutti produttori ucraini.

Infine, Reznikov ha ricordato il successo ottenuto l’anno scorso dal programma missilistico Neptune, grazie al quale l’Ucraina è riuscita a colpire l’ammiraglia della flotta russa nel mar Nero, la Moskva.

Medvedev:” Dobbiamo fermare il nemico”

cms_30812/Dmitri_Medvedev_2.jpgKiev avrebbe avviato la sua controffensiva.

A sostenerlo è stato l’ex presidente e numero due del Consiglio di Sicurezza russo, Dmitry Medvedev.

“Il nemico ha da tempo promesso una grande controffensiva.

E sembra anche aver avviato qualcosa.

Dobbiamo fermare il nemico e poi sferrare un’offensiva”, ha dichiarato su Telegram.

Data:

9 Giugno 2023