Traduci

ZELENSKY:”NON ENTRIAMO IN NATO”

Guerra Ucraina-Russia, proseguono oggi i negoziati tra le due parti ma il conflitto non si ferma.

Il capo negoziatore di Kiev, Mykhailo Podolyak, ha parlato di “un processo negoziale molto difficile e crudele” e di “contraddizioni fondamentali”, ma anche di uno “spazio per il compromesso”.

Tra le news di rilievo le dichiarazioni del presidente ucraino Volodymyr Zelensky sulla Nato. “È chiaro che l’Ucraina non è un membro della Nato. Lo capiamo questo. Per anni abbiamo sentito parlare di presunte porte aperte, ma abbiamo sentito dire che non possiamo entrarci. E questo è vero, e dobbiamo ammetterlo – ha detto Zelensky – Sono lieto che la nostra gente stia cominciando a capirlo e a fare affidamento su sé stessa e sui nostri partner che ci aiutano”.

NEGOZIATI

Le autorità ucraine hanno espresso un “cauto ottimismo” per i progressi compiuti nei negoziati con la Russia, che dopo due giorni di colloqui in videoconferenza sono diventati “più costruttivi”, ha detto il consigliere del presidente ucraino Volodymyr Zelensky, Ihor Zhovkva, citato dall’agenzia di stampa Unian. “Nei primi round la Russia non era intenzionata ad ascoltare la nostra posizione, ma faceva solo degli ultimatum: l’Ucraina avrebbe dovuto arrendersi, lasciare le armi, il nostro presidente avrebbe dovuto firmare un atto di resa”, ha affermato. “Ora la Russia ha cambiato un po’ tono”, ha aggiunto. La delegazione ucraina, quindi, secondo Zhovkva è ora “cautamente ottimista”, ma una svolta può venire solo dai presidenti, Volodymyr Zelensky e Vladimir Putin.

I negoziati con l’Ucraina sono “difficili”, ma il fatto stesso che vadano avanti è “positivo”, aveva detto in precedenza il portavoce del Cremlino, Dmitry Peskov, nel corso di un punto stampa. Il portavoce ha quindi precisato che il governo russo non intende fare previsioni sul loro esito. Il governo di Kiev “non è serio nel trovare una soluzione reciprocamente accettabile” ha detto il presidente russo, Vladimir Putin, nel corso di un colloquio con il presidente del Consiglio europeo, Charles Michel, secondo quanto riferito dal Cremlino.

(fonte AdnKronos – foto dal web)

Data:

16 Marzo 2022