Traduci

Salvini: “Quota 100? Conte da ricovero”(Altre News)

Salvini: “Quota 100? Conte da ricovero”

cms_19278/salvini_venezia_arrivo_hotel_adn.jpg

“Un presidente del Consiglio che in un momento di crisi come questo pensa di aumentare l’età pensionabile è da ricovero, o non capisce o è pagato per non capire”. E’ il duro j’accuse che il leader della Lega, Matteo Salvini ha lanciato oggi al premier da Venezia dopo l’ipotesi di abolire quota 100.

Conte: “Tridico? Stipendio adeguato, ma lavorare su chi è senza Cig”

cms_19278/GiuseppeConte_tagliata_fg.jpg

Sul caso dello stipendio del numero 1 dell’Inps, Pasquale Tridico,”io stesso nei giorni scorsi, quando mi è stata posta la domanda, vi ho detto ’permettetemi di verificare’. All’esito dell’informativa assunta, ho verificato che il presidente Inps prendeva emolumenti molto inferiori rispetto al precedente”. Il premier Giuseppe Conte, a margine dell’incontro con la presidente della Confederazione svizzera Simonetta Sommaruga, risponde a una domanda sull’affaire Tridico.

“C’è stato un riassetto dei vertici dell’Inps e credo dell’Inail, sono stati insediati i cda, a quel punto, su base di procedimenti legislativi e regolamentari, è stato necessario adeguare gli stipendi. Questo ha portato a un adeguamento stipendiale” per Tridico che, “se guardate le tabelle comparative, ancor oggi risulta in linea o inferiore a quelli dei vertici di istituti paragonabile. Il tema non è questo, il tema è che ci sono cittadini che ancora aspettano la cassa integrazione in deroga. In questo momento quindi, il presidente Inps, i lavoratori e tutti coloro che hanno un ruolo, io per primo, dobbiamo lavorare giorno e notte” per far sì che tutti percepiscano la Cig nei tempi previsti e senza ritardi.

Il fatto che dei lavoratori non abbiano ancora percepito la cassa integrazione “è un problema per chi non ha mezzi di sostentamento. Non ha senso dire che milioni l’han presa” se “c’è ancora un piccolo numero che non lo ha percepito, perché si tratta di famiglie”, ha rimarcato il premier ringraziando le aziende che hanno deciso di anticipare ai propri dipendenti la Cig.

M5S, parlamentari disertano ’voto’ su proposte Crimi

cms_19278/VitoCrimi_mascherina_ipa_fg.jpg

A quanto apprende l’Adnkronos, moltissimi parlamentari M5S -al Senato, ma in particolar modo alla Camera- non avrebbero inviato la mail richiesta dai due capigruppo, Gianluca Perilli e Davide Crippa, per esprimere una scelta tra le tre proposte avanzate dal capo politico Vito Crimi, venerdì sera in assemblea congiunta, sul futuro del Movimento.

L’indicazione fornita dagli eletti “non verranno utilizzate per concludere il processo decisionale avviato con la riunione -si precisava nella mail inviata all’indomani dell’assemblea dai due presidenti dei gruppi parlamentari- ma esclusivamente come supporto indicativo” per il capo politico.

Sarà forse anche per questo che in molti, tra Montecitorio e Palazzo Madama, hanno deciso di glissare. Nella mail firmata da Crippa e Perilli si invitavano gli eletti a inviare una risposta entro lunedì 28. Poco più della metà dei parlamentari al Senato e ancor meno alla Camera avrebbero dato riscontro. “E anche questo è un indice significativo del malessere interno al Movimento”, fanno notare alcuni deputati che hanno disertato il ‘voto’.

Autore:

Data:

30 Settembre 2020